Pasta al pesto vegan

Pasta al pesto

Ricetta che si discosta dall’originale, ovviamente per l’assenza del formaggio, ma anche per la preparazione, che si può tranquillamente definire poco ortodossa, e per il mix di frutta secca che si aggiunge ai pinoli: ho usato infatti anacardi, noci, mandole e infine i pinoli, il tutto in quantità variabile. Per quanto riguarda la conservazione, se tenuto in frigorifero in un vasetto chiuso e coperto d’olio, può durare qualche giorno, ma ovviamente, data anche la semplicità e la velocità della ricetta, è meglio consumarlo appena preparato. Le dosi come al solito sono molto indicative, andate ad occhio alla ricerca di un pesto cremoso e morbido!

Ingredienti (Per 2 persone):

  • 200 gr di pasta
  • Basilico
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio evo
  • Sale grosso
  • Anacardi
  • Mandorle
  • Pinoli
  • Noci
  • (Se necessario, per non appesantire con ulteriore olio, dato che ne serve già abbastanza, potete rendere il pesto più cremoso allungandolo con poca acqua di cottura).

Preparazione:

  • Raccogliete il basilico fresco, 20 o 30 foglie dovrebbero bastare, a seconda della dimensione e a seconda dei vostri gusti riguardo all’abbondanza di sugo. (Ovviamente se non avete in casa la pianta di basilico potete comunque usare i mazzetti già pronti che si trovano al supermercato).
  • Sbucciate l’aglio, privatelo del germoglio centrale per alleggerirne il sapore e mettetelo nel mixer insieme a tutti gli altri ingredienti: olio evo in abbondanza, foglie di basilico, sale grosso, qualche anacardo, qualche mandorla, qualche noce e qualche pinolo. Se invece ne avete la possibilità, pestate tutto in un mortaio di marmo come prevede la vera ricetta genovese: questo metodo ha il vantaggio di mantenere il tutto alla temperatura ottimale e di tritare al meglio gli ingredienti, amalgamandoli benissimo tra loro.
  • Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata e, quando sarà cotta, scolatela e aggiungete la salsa appena preparata. È molto importante preparare il pesto e la pasta con le tempistiche giuste per evitare che le foglie fresche tritate inizino ad ossidarsi!
  • Servite subito.

Nonoa

Annunci

One thought on “Pasta al pesto vegan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...